::: PROGRAMMA & BIGLIETTI :::

Giovedì 5 settembre 2013 ore 21.15 @ Sala Vanni - Firenze (mappa)

RAIME (UK)
Raime La conferma più immediata del gran talento di Raime, il duo che nasce dalla collaborazione di Joe Andrews e Tom Halstead, è venuta dall’ultima edizione del Sonar di Barcellona dove gli inglesi sono stati invitati a suonare in apertura di uno dei set più attesi del festival, quello dei leggendari Kraftwerk. E come i Kraftwerk anche i due di Raime hanno definito in poco tempo uno stile originale e fuori dagli schemi, che rende subito identificabile le loro sonorità. Il debutto di Raime è datato 2010 e si lega fin dagli esordi alla vicenda dell’etichetta Blackest Ever Black di Kiran Sande, marchio di punta della nuova elettronica inglese. Fin dalle prime prove, tre EP ora sold out, Raime presenta una scelta estetica oscura e notturna, una massa sonora in cui si confondono diverse anime, il dubstep, l’industrial, field recording e campionamenti, che creano come una scenografia avvolgente, in un incedere vorticoso e onirico. Il primo disco di Raime “Quarter Turns Over A Living Line”, pubblicato alla fine del 2012, sintetizza tutte le ispirazioni del duo e le propone in un racconto sonoro “noir” che cattura l’ascoltatore, subito trasportato in una dimensione visionaria, inquietante e claustrofobica. Le continue onde sonore generate dai due di Raime definiscono un nuovo approccio alla composizione elettronica e si legano nella proposta dal vivo alle immagini realizzate in collaborazione tra Raime e Dakus Films, incentrate sulle danze e le contorsioni del portoghese Romeu Runa in un set di impatto unico.

Tickets: posto numerato 12 euro + DP (prevendita Boxol)

Giovedì 5 settembre 2013 ore 22.30 @ Full Music - Firenze (mappa)

HERVA / DRAFT / TEO NADDI (I)
Herva è il nome d'arte del producer toscano Herve Atsè Corti. Giovane promessa dell'elettronica fiorentina attiva su Bosconi Records, Herva include fra i principali musicisti a cui si ispira John Bonham, Dave Grohl e Terry Bozzio. Una predilezione figlia dei 18 anni passati a studiare batteria, i tre nomi sopracitati sono infatti rispettivamente i batteristi dei Led Zeppellin, dei Nirvana e di Frank Zappa. Tra i mostri sacri più “contemporanei” di Herva troviamo invece Aphex Twin e Flying Lotus con le loro dinamiche imprevedibili ed i loro suoni assurdi ma mai eccessivi. Nell'aprile 2013 Herva esce su Bosconi Records con What I Feel EP, materiale su cui soundwall.it esprime questo giudizio: “Roba che colpisce e lascia il segno. Roba che non si è abituati a sentire e per questo di non semplicissima digestione. What I Feel EP, alla luce di tutto questo, è il modo migliore per iniziare il nuovo anno: senza fretta, facendo un bel respiro e contando i passi. In fondo la strada è ancora lunga. Bravo Herva, continua così”.

Teo Naddi, classe 1986, si avvicina alla musica elettronica nel 2003 quando inizia a frequentare la scena underground fiorentina. Nel 2006 ha la possibilità di iniziare a suonare in alcuni piccoli locali di Firenze e, grazie agli ottimi feedback, colleziona presenze nelle consolle di importanti club come Tenax, Viper Theatre, Tabasco e di festival di rilievo nazionale come MUV, Nextech e Streamfest, nei quali affianca djs del calibro di Jeff Mills, Theo Parrish, Apparat, Daphni, Jimmy Edgar, Jay Haze, Sammy Dee, Ark, Âme, Motor City Drum Ensemble, Margaret Dygas, Adam Beyer, Chris Liebing, Monika Kruse, Tiefschwarz e molti altri. Dal 2010 è dj resident del Bahn Der Beats, progetto artistico che si è rivelato una delle realtà più vive e fresche del movimento elettronico fiorentino. Nel 2012 oltre ad aver suonato al Wood di Bruxelles e al SonarOff di Barcellona è protagonista di una tournee in Cile, dove è stato ospite del Club Del Sol Sunshine e di Radio Cigarra fm. Devoto alla musica nella sua totalità, Teo non si limita a proporre un genere musicale specifico; nei suoi sets fonde suoni che, pur ricordando stili anche molto lontani e diversi tra loro, si mescolano in modo dinamico e coerente, creando ogni volta un’atmosfera unica.

Tickets: 5 euro con consumazione a chi mostra in cassa una prevendita Nextech / 8 euro con consumazione intero

Venerdì 6 settembre 2013 ore 21.15 @ Odeon - Firenze (mappa)

MOUNT KIMBIE (UK)
Mount Kimbie È il 2008 a Londra quando Kai Campos e Dominic Maker si mettono in luce nella vivace scena dubstep operando con la sigla Mount Kimbie. I due pubblicano alcuni ep realizzati nello studio casalingo di Peckam, caratterizzati da un meticoloso uso di campioni e loop e presto approdano alla definizione del repertorio del primo disco, ”Crooks & Lovers” che vede la luce nel 2010. Intanto i Mount Kimbie collezionano esperienze ed amicizie, come quella con James Blake, che si esibisce nelle prime prove di Mount Kimbie dal vivo, e il duo continua elaborando una proposta sempre più avvolgente e personale. Il 2013 è l’anno della loro affermazione definitiva e uno dei marchi più autorevoli della nuova musica elettronica, l’etichetta Warp, pubblica il loro secondo disco “Cold Spring Fault Less Youth”, subito considerato dalla critica una delle opere più incisive dell’anno. Partendo dalla ricerca dubstep, Kai Campos e Dominic Maker sono approdati ad una originale forma di canzone, aperta e minimal, in cui convivono numerosi elementi, da quelli dancefloor a quelli post rock, dai campionamenti e le manipolazioni sonore all’impiego di strumenti quali i sintetizzatori e la batteria, una miscela di gran movimento impreziosita dalla voce di King Krule. L’ottimo risultato raggiunto da Mount Kimbie con il loro “Cold Spring Fault Less Youth” illustra una volta di più la vitalità delle proposte venute fuori dalle cronache musicali più recenti dell’underground inglese.
STARGATE (I)
Stargate Stargate è il nuovo progetto di Lorenzo Senni, già attivo e noto come musicista performer elettronico , nonchè animatore delle etichette Presto!? e Burgerdreams. Stargate ha debuttato nell’edizione 2011 di Club to Club a Istanbul, di fianco ad artsiti quali James Holden, Kode9, Luke Abbott, Demdike Stare, e ha pubblicato il suo primo 12" sul marchio Hundebiss a marzo 2012 intitolato ”Hexplore Superfluidity”. Senni definisce Strargate come "qualcosa a metà tra il Tetris Effect pre-sleep e Kurt Russell". La sua musica risulta un insieme stratificato di sonorità trance e psichedeliche, un avvicendarsi di situazioni musicali caratterizzate da una forte tensione descrittiva e drammatica. Lorenzo Senni agisce come performer e compositore di musica elettronica; è uno studioso attento della Computer Music e dell'evoluzione dell'uso del laser nelle performance di musica elettronica. Si è esibito in Europa, Scandinavia, Giappone e ha partecipato a numerosi festival internazionali. Collabora con compagnie teatrali e con numerosi colleghi tra cui Peter Rehberg, Stephen O'Malley, John Wiese, Lasse Marhaug, EVOL, Dave Phillips, Giuseppe Ielasi, Oren Ambarchi e Valerio Tricoli. Oltre alla realizzazioni per le sue etichette, Senni ha pubblicato anche per il prestigioso marchio Editions Mego il disco “Quantum Jelly” uscito nel 2012.

Tickets: posto numerato 15 euro + DP (prevendita Boxol)

Venerdì 6 settembre 2013 ore 22.30 @ Viper Theatre - Firenze (mappa)

CHINESE MAN (FR)
Chinese Man Chinese Man è lo straordinario collettivo di musicisti e performer formatosi nell’hinterland di Marsiglia nel 2004. Descriverli come una formazione hip hop o breakbeat sarebbe solo riduttivo: la crew di Chinese Man infatti opera sul ritmo con un approccio a tutto tondo, che rivela mille ispirazioni. Chinese Man ha preso le mosse quando tre amici - Sly, Zé Mateo e High Ku - decisero di pubblicare un ep insieme: il risultato fu più che incoraggiante e da quelle tracce ha preso le mosse una carriera collettiva all’insegna di una musica vitale e in costante cambiamento. Chinese Man significa ritmi senza sosta, hip hop e breakbeat, rap e dub, live scratch e funk, ma anche musica africana, indiana, araba e jazz, tutti mixati insieme per risultati esplosivi. Maniaci dei vecchi dischi di vinile e maestri della tecnica del campionamento (e i tanti campioni usati negli anni definiscono l’apertura musicale della crew) gli artisti di Chinese Man in pochi anni si sono fatti conoscere ovunque, grazie anche al successo del singolo “I’ve Got That Tune”, usato in un celebre spot pubblicitario che ha sancito definitivamente la loro popolarità. Per la loro etichetta i Chinese Man hanno pubblicato una bella serie di dischi e remix, con i due volumi di “The Groove Session” e il recente “Live a La Cigale”, e si sono imposti come insuperabili maestri nei live, dove la musica è combinata a un flusso di immagini inarrestabili. Il loro organico è variabile e al nucleo dei tre fondatori si uniscono beatmaker quali Leo Le Bug e Le Yan, e il cantante Taiwan Mc. Chinese Man è una crew colorata e travolgente attesa a Nextech per un’autentica festa del ritmo.
NUMA CREW / MILLELEMMI (I)
Numa Crew è un collettivo di djs e producers nato a Firenze nel 2005 e formato da Lapo, Leon P, Botz, T.Kay, Arge, Ago, Donni23 e Mc Ninjaz. Tra il 2007 e il 2010, producono cinque singoli in vinile 12" per l'etichetta Elastica, prima label dubstep in Italia, fondata da Simone Fabbroni, con il quale lavorano anche come residents nel leggendario Mud Club a Firenze, e Alberto Tucci aka Tuzzy, e collaborano con artisti del calibro di Zion Train e The Dub Sync.Negli stessi anni nasce il progetto parallelo Erba Records che fa uscire tre singoli "bootleg" rigorosamente in vinile 12" ('Herbalist', 'Gangsta Nuh Play', 'Sweet Life'), tutti puntualmente in testa alle classifiche di vendite dei più importanti webstores internazionali. Durante gli ultimi anni, Numa Crew ha fondato altri due brand discografici, Voodoo Rebel e Digital Smokers, ed è uscita su molte altre etichette nazionali e internazionali come EMI Italia, Police in Helicopter, Foulplay US, DBox, System Crash, Wobble Records, NoMad Records e Convoy Unltd, collaborando e remixando molti artisti tra i quali Subsonica, Daddy Freddy, Horace Andy, LNRipley, Digi G'Alessio, Almamegretta, Dub FX, Casino Royale, Illbilly Hitech... Tra il 2010 e il 2013, la Crew ha trasmesso in diretta su Sub FM (tra le più riconosciute netradio nell'ambito della scena bass music mondiale), condividendo un radioshow con l'amico e dubplate killa DJ Foster. Hanno suonato in Europa (Italia, Germania, Francia, Romania, Inghilterra, Austria, Bulgaria, Olanda, Norvegia, Grecia, Spagna e Outlook Festival) e Sud America (Messico, Colombia, Argentina e Bolivia).

Millelemmi è nato nel 1981 a Firenze e ha fatto della sua lingua e del suo accento l'essenza stessa della sua arte. La sintassi si intreccia coi beat creando rime sonore, tracce di segni e di sogni. Si avvicina al rap nel 1995 e a partire dal 2000 è presentato come una delle figure più innovative della scena hip-hop italiana. Dopo 3 dischi prodotti in collaborazione con artisti fiorentini, esce nel 2010 il primo album solista “Nosocomio Tungsteno” che esprime tutto il suo essere introspettivo/spaziale, futuristico/drastico, architetto di post-moderne strutture rimiche e ritmiche. Dal 2010 al 2012 prende parte al progetto Overknights, un collettivo di producers, djs ed mcs con base a Firenze. Nel 2012 oltre a featurings sparsi escono 2 singoli: “Mondo Cane” e “Pensa Tu”, il secondo in collaborazione con Johnny Boy e Atzeni, del collettivo Overknights. Nel 2013 esce Spazionauta EP, risultato di una 3 giorni di jam session con Biga dove le parole si decostruiscono prendendo nuove forme sugli eclettici ritmi dei beat e dando vita ad un piccolo poema in movimento che ottiene ottime recensioni e passaggi su babylon Radio 2. A distanza di pochi mesi prende vita invece "CORTELLAHA" sui beats traballanti e funkadelici di TROUBLED MINDS CABIN CREW, sempre per FRESH YO! LABEL che esce in anteprima per una settimana su Rockit.it ed ha un feedback sempre maggiore grazie anche anche ai 2 video clips ed una puntata dedicata da The Flow su Deejay Tv e Occupy Dj.

Tickets: posto unico 15 euro + DP (prevendita TicketOne / prevendita Boxol)

Sabato 7 settembre 2013 ore 20.00 @ Fortezza Da Basso (Pad. Cavaniglia) - Firenze (mappa)

LEN FAKI (D)
Len Faki Len Faki è il producer tedesco di origine turca dal suono travolgente e spontaneo. Originario di Stoccarda, Len Faki dà il via alla sua attività di dj e produttore verso la metà degli anni 90. Quando si trasferisce a Berlino nel 2003, ha già alle spalle anni di proficua attività e la gestione di due famose etichette di musica techno: Monoide e Feis. Il trasferimento nella capitale tedesca segna la svolta decisiva per la sua carriera. L'apprezzamento del pubblico berlinese per le sue performance al Berghain gli consentono di diventarne uno dei dj resident. Una delle caratteristiche principali di Len Faki è quella di fare set molto prolungati che lo costringono a variare il tono, lo stile e a trovare sempre nuova ispirazione. La sue performance inoltre includono spesso nuove demo e tracce non ancora pubblicate. Le straordinarie serate al Berghain di Berlino gli suggeriscono di dar vita alla label Podium, una sotto-etichetta che vede collaborazioni con Raudive, Shinedoe, Tony Rohr e 2000 And One. La nuova creatura viene apprezzata fin da subito e diventa una piattaforma di sperimentazione orientata verso la techno floor. I suoi dj set vengono poi inseriti anche in un EP i cui brani vengono remixati da Jerome Sydenham e Adam Beyer (O-Ton 08). Grazie a a questo disco Len Faki si aggiudica i titoli di Best Track, Best Producer e Best Newcomer nel sondaggio tra i lettori della rivista tedesca Groove nel 2007. Cosa non da poco visto che nessuno ha mai raggiunto questo traguardo. I riflettori sono ormai tutti puntati su di lui. La sua carriera raggiunge il culmine grazie a Death By House per la Cocoon compilation H, una traccia che si impone nei festival estivi di Ibiza e che ottiene anche una nomination per i DJ Awards. Artista passionale e comunicativo, le sue dita sono come sensori sismici che anticipano le eruzioni del dancefloor.
NINA KRAVIZ (SIBERIA)
Nina Kraviz Nata e cresciuta in Siberia, Nina Kraviz è diventata famosa al Propaganda di Mosca, dove nel giro di poco più di un anno si impone come una delle nuove star del panorama internazionale. Ne sono prova le sue innumerevoli produzioni e remix per alcune delle etichette più in voga al momento come la Underground Quality, Bpitch Control e Rekids, senza contare i remix realizzati per i maggiori talenti internazionali. La sua presenza risulta attualmente fra le più richieste in club rinomati come il Panorama Bar, Trouw e Fabric e in festival prestigiosi come Balaton, Club to Club, Hideout e Sonar. Artista energica ed emotiva, Nina Kraviz in consolle è una vera diva. Nei suoi set mozzafiato suona tutto ciò che ha in borsa, concentrandosi più sull'atmosfera che sulla strumentazione. Il 2012 ha visto anche l'uscita del suo primo album su Rekids, che ha riscosso consensi straordinari tra pubblico e critica. L'album uscito sull'etichetta di Matt “Radio Slave” Edwards e James Masters contiene la hit planetaria “Ghetto Kraviz”, vero e proprio fenomeno virale su YouTube. Nel disco l'artista mette in risalto la sua sensualissima voce e le sue spiccata predilezione per le sonorità deep-house, non mancano eleganti intervalli ambient che valorizzano il suo tocco, decisamente morbido e molto femminile. “La buona vecchia deep house. Quella fatta alla maniera classica, che non si preoccupa più di tanto di compiacere il mondo club e preferisce affidarsi al carisma di un cantato soulful come si deve. Una pratica sciamanica che sta diventando una rarità [..]”(Sentireascoltare.com).
DAVE CLARKE (UK)
Dave Clarke Secondo John Peel, noto giornalista di BBC Radio, Dave Clarke è “Il Barone della Techno”. Dave Clarke è nato e cresciuto a Brighton (UK) e attualmente risiede ad Amsterdam, città nella quale ha trovato il suo habitat ideale. Il suo debutto risale al 1990, grazie alle sonorità dalle sembianze hardcore della leggendaria etichetta XL Recordings. La carriera di Clarke arriva al culmine quando la sua Red Trilogy viene rilasciata dalla Bush Records nel 1994 e poi inserita da Dj Mag nella All Time Techno Top 100 List. Questa affermazione sconvolge completamente lo status di Clarke che si ritrova nel suo studio a remixare artisti come Kevin Saunderson’s Inner City, The Chemical Brothers, New Order, Depeche Mode e Moby, tanto per citarne alcuni. L'album che seguì, “Archive One”, ha rappresentato una novità nella scena techno puritana del tempo. Il suo CD mix include i due best-seller “World Service” e rappresenta il duplice amore di Clarke per l’electro e la techno. In ogni festival a cui ha partecipato, dall'Awakenings all'I Love Techno, dal Lowlands al Pukkelpop, ed ancora dal Glastonbury al Nature One, Clarke avverte e nutre la sua straordinaria relazione con il pubblico. Nel 2011 forma con il giovane talento Mr. Jones il duo chiamato “Unsubscribe”. La coppia si mette subito al lavoro e consegna remixes per artisti del calibro di Detroit Grand Pubahs, Erol Alkan, Boys Noize, Octave One e molti altri. Il 2013 vede il ritorno di Dave Clarke come produttore solista impegnato nel rimodernare “These Days Are Mine” della band di Manchester I Am Kloot. Con la riedizione di “Wisdom To The Wise” (Red 2) per la Boyzone Records a marzo 2013 e con l’ep di debutto degli Unsubscribe per la Houndstooth, Clarke si inserisce nuovamente nella mappa dell'elettronica internazionale.
DVS1 (USA)
DVS1 DVS1 (Devious one), conosciuto anche come Zak, è una delle figure più importanti del panorama elettronico americano. Attivo come dj a New York fin dalla metà degli anni '90 vanta oggi una collezione di oltre diecimila vinili. Il suo sound profondo, ipnotico ed evocativo lo ha consacrato come uno dei dj producer più rispettati negli Stati Uniti. Come produttore DVS1 pubblica la sua prima uscita sull'etichetta di Ben Klock (Klockworks) nell'agosto del 2009 ed entra fin da subito nelle selezioni dei pesi massimi dell'elettronica mondiale. Con la sua seconda uscita in vinile sull'etichetta Transmat (MS98 Love Under Pressure EP) Devious One ottiene nuovamente il consenso di molti suoi colleghi. Il suo brano “Pressure” viene addirittura inserito nella compilation “Berghain 04” firmata da Ben Clock accolta con grande entusiasmo dalla critica specializzata. Partito da una ricerca sulle sonorità acid, DVS1 ha evoluto il suo stile verso la techno, approdando ad una concezione più ritmica, complessa e profonda. Trasferitosi a Minneapolis DVS1 prosegue la sua carriera con set in cui ha grande rilevanza l’energia del momento, così ogni sua performance è irripetibile, vista la straordinaria sintonia che stabilisce con il suo pubblico. In futuro è prevista una sua collaborazione con Luke Slater (Mote Evolver) e una nuova uscita su Klockworks, oltre a remix per Perc Trax, Prologo e Synewave.

Tickets: posto unico 32 euro + DP (prevendita TicketOne / prevendita Boxol)

SOLD OUT: i biglietti per la serata finale di NEXTECH FESTIVAL 2013 alla Fortezza Da Basso di Firenze sono esauriti!

SPECIAL: Domenica 29 settembre 2013 ore 21.30 @ Viper Theatre - Firenze (mappa)

ANGLE 3D Mapping A/V Live Show
Angle ANTEPRIMA ITALIANA. ANGLE è un progetto audiovisivo radicato in precedenti sperimentazioni di mapping architetturale 3D. Il mapping 3D è una tecnica video che applicata su una data struttura, un edificio, ad esempio, o un oggetto, attraverso la video-proiezione realizza una trasformazione surrealistica del supporto. Le moderne tecnologie di animazione consentono di ricreare effetti suggestivi tridimensionali, garantendo così un'immersione totale dello spettatore in un evento audiovisivo perfettamente sincronizzato. Il primo step di ANGLE si chiama TETRA 01 e prevede un mapping 3D su di una struttura autoportante isostatica, un'architettura modulare composta da triangoli con cerniere nei vertici; architettonicamente i triangoli sono figure non deformabili, sebbene i vertici siano costituiti da snodi. Il progetto visivo di ANGLE è prodotto da: Piero Fragola, già attivo con We Love che hanno inciso per Bpitch Control, e professore alla LABA e allo IED, e Thomas Pizzinga, laureando presso la LABA ma già con esperienza nel campo della fotografia e della videoarte. Insieme hanno già partecipato a progetti collettivi nella realizzazione di altri eventi di mapping. I brani musicali, sincronizzati ai video, sono composti e prodotti da Piero Fragola. Le musiche di ANGLE nascono dall'incrocio fra groove Dubstep con sonorità Techno ed House, le melodie delle voci a tratti evocano la musica Soul. I ritmi spezzati permettono un'accurata rappresentazione visiva sincrona; la tendenza soul ne è il cuore in un approccio di immersione totale.

Tickets: posto unico 10 euro + DP (prevendita Boxol)

SPECIAL: Sabato 16 novembre 2013 ore 21.30 @ Fortezza Da Basso (Pad. Cavaniglia) - Firenze (mappa)

FELIX KROCHER, GARY BECK, IDA ENGBERG, CIRILLO + Teo Naddi b2b Draft Sathya
FELIX KROCHER IDA ENGBERG GARY BECK CIRILLO
Felix Kröcher, un nome che immediatamente significa il meglio della musica techno tedesca. Classe 1983 inizia a lavorare a Francoforte dove fa il suo esordio in consolle a 16 anni, quando ancora era suo padre ad accompagnarlo in discoteca. Nel corso della sua carriera molti festival internazionali fanno a gara per accaparrarsi i suoi set: Mayday, Loveparade, TimeWarp, Nature One, Wire, Creamfields, Urban Art Forms, SonneMondSterne, Free Your Mind, Mysteryland. Approssimativamente sono circa 130 le esibizioni annuali che lo vedono protagonista in tutto il mondo.

Un’altra presenza di spicco è quella della svedese Ida Engberg. Tra i suoi exploit è celebre il remix ufficiale di “Sister of Night” dei Depeche Mode, un brano che l'ha resa famosa ovunque. Bionda e avvenente è considerata una delle più abili “techno female dj’s”, e a conferma del suo talento è arrivato l'ingresso nella scuderia Drumcode, prestigiosa etichetta fondata da Adam Beyer che vede nel sua rosa personaggi di rilievo della scena quali Marco Carola, Joseph Capriati, Cari Lekebusch, Industrialyzer, Jesper Dahlback.

Gary Beck è riconosciuto come uno dei più prolifici produttori di musica elettronica. Originario di Glasgow Gary propone un suono unico ampiamente ricercato nei maggiori clubs di tutto il mondo. Dalla sua può contare il rispetto e la stima dei più importanti produttori techno tra cui Pete Tong, Dubfire, Chris Liebing, Len Faki, Nic Fanciulli e Richie Hawtin. ‘Bring A Friend' il suo ultimo album su Soma Records è stato un gran successo, grazie al quale Gary Beck nel 2013 ha spopolato su tutti i media. Degna di nota è il suo set alla “Boiler room” di BBC Radio 1: forse il più seguito show musicale radiofonico dedicato alla musica elettronica.

Carlo Andrea Raggi, conosciuto come Cirillo, è invece uno dei massimi rappresentanti del techno sound italiano. In 30 anni di carriera ha suonato con i maggiori esponenti della scena come Carl Cox, Fatboy Slim, Sven Vath, Paul Van Dyk, Timo Maas, Luciano, Ricardo Villalobos, Loco Dice. Ha partecipato a eventi importanti come la Love Parade, Ravecity, NRG, Evolution, Mayday, Universe, Love Nation, Union Rave e Odissey. A Ibiza è dj resident del Circo Loco al DC10, un evento imperdibile per tutti i frequentatori dell’isola. A Riccione Cirillo è resident al Cocoricò, il club che lo ha lanciato nell'ormai lontano 1989.

Degne di nota anche la presenze di Draft e Teo Naddi, ormai resident negli appuntamenti targati Nextech, e la partecipazione dell'emergente Sathya.

Note: ALL'INTERNO DELLA FORTEZZA SARA' DISPONIBILE UN SERVIZIO DI RISTORAZIONE.

Tickets: 27 euro + DP in prevendita • 33 euro alla cassa. Prevendite: TicketOne / Box Office / VivaTicket / RND.

Share/Bookmark

::: INFO :::

Organizzazione:

Musicus Concentus Decibel Eventi MDC Events Atomic Event

Contatti:

Musicus Concentus ::: Email musicus@dada.it ::: Tel +39 055 287347

Decibel Eventi ::: Email daniele.decibeleventi@gmail.com ::: Tel +39 392 2348124

Annunci:

::: PARTNER :::

Partner Istituzionali:

MBAC Regione Toscana Comune di Firenze Estate Fiorentina Ente CRF Network Sonoro

Sponsor:

B&C Speakers Red Bull Music Academy Accademia Italiana

Media Partner:

Zero Soundwall SentireAscoltare Ondarock Gold

Annunci:

::: ARCHIVIO :::

Nextech Festival : 2006 : 2007 : 2008 : 2009 : 2010 : 2011 : 2012

© 2013 Nextech Festival :::::::::: Website by 
Emanuele Melli